Crema spalmabile di frutta secca fatta in casa: si può e fa benissimo!

A chi non piacciono mandorle, pistacchi, nocciole, anacardi e noci? E perché non mangiarli a mo’ di crema spalmabile, anziché solo interi? Basterebbe frullare la frutta secca sgusciata preferita per ottenere una crema spalmabile cremosa e sana. Nessun ingrediente aggiunto a differenza di note spalmabili al cacao e nocciole.

Molti pensano che il burro di arachidi sia cibo spazzatura tipico della cultura oltreoceano ma….ciò va smentito! Ho vissuto parecchi anni negli USA nella costa Ovest, dove c’è un fortissimo interesse per l’alimentazione sana, biologica e a minimo impatto ambientale e dove esistono tantissimi tipi di creme di frutta secca, assolutamente da copiare. In fondo, la frutta secca è un ingrediente tipico della dieta Mediterranea!

Quando vivevo negli USA, ad esempio ricordo che bisognava leggere attentamente le etichette per distinguere tra burri di arachidi di bassa qualità (con una lista di ingredienti infinita, ricchi di olio di palma, zuccheri, ecc) e quelli di alta qualità. Questi ultimi (che ovviamente compravo molto spesso!!) erano a base di 100% frutta secca (al massimo contenenti un pizzico di sale, per conservare il prodotto). Addirittura nel negozio bio vicino a casa mi facevo direttamente il burro di arachidi nel supermercato: il negozio era fornito di una macchinetta dove potevo versare la frutta secca appena acquistata e produrre nel giro di pochi istanti il “mio” burro di arachidi, senza ingredienti aggiunti. Comodo vero?

Perchè allora non preparare dell’ottima crema spalmabile di frutta secca a casa?

L’unica cosa da ricordarsi è di utilizzare un frullatore di almeno 1000 W di potenza. Per il resto, ecco qui un semplice procedimento da seguire:

1. Disporre la frutta secca prescelta (es: delle mandorle) su una teglia rivestita con carta da forno. Infornare la frutta secca a 160 °C (forno statico) per 30-35 minuti. Il tempo di cottura giusto è in generale quello che consente di rendere l’interno delle mandorle color miele.
2. Trascorso il tempo di cottura, togliere dal forno la frutta secca e farla raffreddare.
3. Versare poi le mandorle in un robot da cucina e frullare fino a ottenere una crema omogenea. Prima si formeranno delle briciole, poi una palla compatta e, infine, la frutta secca inizierà a rilasciare l’olio interno, creando una crema liquida. Solo nel caso in cui non si disponga di un frullatore molto potente è ok aggiungere 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva.

Con con cosa abbineresti la crema spalmabile di frutta secca? I miei modi preferiti di usare questo alimento sono: 1) intingere degli spicchi di mela in una ciotolina con la crema spalmabile, 2) spalmare la crema sotto ad uno strato di marmellata sul pane integrale, 3) spalmare la crema sui pancakes sotto ad uno strato di frutta fresca a pezzetti.. Questa è la mia TOP 3!

Dott.ssa Francesca Simonella – Biologa Nutrizionista

www.alimentazionepersonalizzata.com

Mi presento, sono Francesca Simonella

Sono Francesca Simonella, Biologa Nutrizionista specializzata in strategie per promuovere e mantenere il cambiamento del comportamento alimentare in pazienti sani, malati e/o con esigenze particolari. Sono iscritta all’albo americano dei Registered Dietitian Nutritionist. Negli USA mi sono specializzata, ho seguito pazienti di ogni tipo come dietologo/dietista, fatto ricerca sul comportamento alimentare e insegnato un corso di nutrizione all’università. Sono attiva come International Affiliate of American Academy of Nutrition &Dietetics. 

Contatti

Telefono: 324 6023777
Email: info@alimentazionepersonalizzata.com
Indirizzo: Via Marco Volpe 10/D Udine
P.IVA 02911310304

Iscriviti all'e-magazine

Iscriviti per ricevere la mia rivista on-line: riceverai consigli e articoli utili sulla nutrizione.