Le bevande energetiche sono davvero fondamentali per chi pratica sport?

Il consumo di bevande energetiche ricche di zuccheri e sostanze stimolanti come la caffeina è molto popolare tra gli sportivi, soprattutto giovani.

Gli “energy drinks” migliorano davvero le prestazioni sportive?!

Gli energy drinks sono mix di zucchero, vitamine, sali minerali e sostanze come caffeina, guarana, taurina. In media, 250ml di “energy drinks” apportano 25 g di zucchero, il che corrisponde a circa 5 cucchiaini.

Il marketing degli “energy drinks” è indirizzato ad evidenziarne i benefici per il benessere fisico, comportando un aumento dell’energia fisica e il miglioramento della performance sportiva, soprattutto quando fa caldo.

Secondo l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare, nella popolazione adulta in salute, singole dosi di caffeina fino a 200 mg sono sicure in condizioni ambientali normali ovvero sembrano non apportare effetti negativi sul sistema cardiovascolare, sul sistema nervoso centrale o sullo stato di idratazione. E’ semmai l’abuso di queste sostanze che può avere effetti indesiderati.

Va inoltre detto che vari atleti che hanno consumato bevande energetiche contenenti caffeina un’ora prima di allenarsi hanno riportato nervosismo, ansia e, successivamente, insonnia, superando dunque qualsiasi beneficio possibile. Gli effetti della caffeina sul benessere psicologico, infatti, sono del tutto individuali e non generalizzabili.

Quali alternative agli energy drinks esistono?

Siccome lo svolgimento dell’attività fisica la sudorazione comporta la perdita di acqua e sali minerali come sodio, cloro e potassio, molti pensano che reintegrare le perdite di queste sostanze tramite il consumo di “energy drinks” sia l’unica via possibile per avere risultati immediati. In realtà, dieta equilibrata e sana, ricca di frutta, verdura, acqua e legumi è più che sufficiente a reintegrare le perdite.

Ad esempio, uno studio ha evidenziato che una semplice banana può fornire un supporto nutrizionale paragonabile a quello ottenibile con un costoso “energy drink”, con la differenza che può saziare di più.

Pochi sanno inoltre che l’acqua a medio-alto residuo fisso, ovvero sopra i 500mg/l è molto utile per reintegrare i sali minerali persi. Avete fatto case a certi sport televisi reclamizzati guarda caso solo da Sportivi?

E’ infine possibile preparare un energy drink fatto in casa mescolando acqua, un cucchiaino di zucchero, il succo di un’arancia e di un limone: un’ ottima alternativa ad una bevanda confezionata e, inutilmente, più zuccherata.

Bibliografia:

The use of energy drinks in sport: perceived ergogenicity and side effects in male and female athletes. Salinero JJ et al, British Journal of Nutrition, 2014.

European Food Safety Authority (EFSA). Gathering consumption data on specific consumer groups of energy drinks, 2013.

Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria (CREA) ex Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN). Linee Guida per una Sana Alimentazione Italiana, 2003.

E tu? Come ti senti prima e dopo un allenamento?

Hai mai usato energy drinks e quale effetto hanno avuto su di te?

Dr.ssa Francesca Simonella – Biologa Nutrizionista

www.alimentazionepersonalizzata.com

Mi presento, sono Francesca Simonella

Sono Francesca Simonella, Biologa Nutrizionista specializzata in strategie per promuovere e mantenere il cambiamento del comportamento alimentare in pazienti sani, malati e/o con esigenze particolari. Sono iscritta all’albo americano dei Registered Dietitian Nutritionist. Negli USA mi sono specializzata, ho seguito pazienti di ogni tipo come dietologo/dietista, fatto ricerca sul comportamento alimentare e insegnato un corso di nutrizione all’università. Sono attiva come International Affiliate of American Academy of Nutrition &Dietetics. 

Contatti

Telefono: 324 6023777
Email: info@alimentazionepersonalizzata.com
Indirizzo: Via Marco Volpe 10/D Udine
P.IVA 02911310304

Iscriviti all'e-magazine

Iscriviti per ricevere la mia rivista on-line: riceverai consigli e articoli utili sulla nutrizione.