Come capire se serve un’ integrazione di ferro?

Per prendere un qualsiasi integratore occorre sapere esattamente qual è il parametro che, eventualmente, andrebbe integrato. Sembra banale ma spesso molti consumatori acquistano integratori sulla base di altre valutazioni. Analizziamo meglio il caso dell’integrazione del ferro.

Il ruolo della ferritina

La ferritina è il parametro che indica se i depositi di ferro dell’organismo sono inadeguati.

  • Se i valori di ferritina sono normali e non è presente anemia, in genere non serve integrare nulla
  • Se i valori di ferritina sono bassi, significa che lo sono altrettanto depositi di ferro. In questo caso conviene integrare anche in assenza di anemia in quanto questi valori intercettano una situazione che potrebbe precederla. Sempre in linea di massima.

Qual è il valore normale di ferritina?

Diverse fonti bibliografiche attendibili indicano valori diversi per la sideropenia: ad esempio, ad esempio la Mayo Clinic indica che valori 24-336 mcg/L sono normali per gli uomini mentre 11-307 mcg/L sono ok per le donne.

Solitamente, comunque, il valore più usato per indicare l’assenza di depositi di ferro è di 10 mcg/L per gli adulti e 10-12 mcg/L  per i bambini, a seconda dell’età.

Che cos’è l’anemia da carenza di ferro?

L’anemia si valuta sulla base dell’emoglobina, la quale deve essere superiore o uguale a 120 g/l nella donna non in gravidanza, 110 nella donna in gravidanza, 130 nell’uomo. Se inferiore, allora, vi è anemia.

Come gestire l’integrazione di ferro alla fine?

  • se c’è anemia, l’integrazione di ferro è necessaria anche se il valore della ferritina è maggiore o uguale a 10. L’importante è che si tratti di una anemia da carenza di ferro e non per altre cause. Complesso, vero? Ecco perchè è bene evitare il fai da te! Oltretutto, le considerazioni riportate in questo articolo sono meramente generali e di massima. Nulla sostituisce una visita approfondita e un confronto con un professionista sanitario. Prendere infatti del ferro per bocca inutilmente potrebbe aumentare il rischio di patologie croniche.
  • se non c’è anemia, ma la ferritina è minore di 10, occorre comunque un’integrazione di ferro in linea di massima.

Bibliografia

  1. https://salute.regione.emilia-romagna.it/sangue/formazione/19-ottobre-2018-pbm-gestire-la-risorsa-sangue-del-paziente/presentazione-dott-coluzzi
  2. Beutler E, Waalen J. The definition of anemia: what is the lower limit of normal of the blood hemoglobin concentration? Blood. 2006 Mar 1;107(5):1747-50. doi: 10.1182/blood-2005-07-3046. Epub 2005 Sep 27.

Mi presento, sono Francesca Simonella

Sono Francesca Simonella, Biologa Nutrizionista specializzata in strategie per promuovere e mantenere il cambiamento del comportamento alimentare in pazienti sani, malati e/o con esigenze particolari. Sono iscritta all’albo americano dei Registered Dietitian Nutritionist. Negli USA mi sono specializzata, ho seguito pazienti di ogni tipo come dietologo/dietista, fatto ricerca sul comportamento alimentare e insegnato un corso di nutrizione all’università. Sono attiva come International Affiliate of American Academy of Nutrition &Dietetics. 

Contatti

Telefono: 324 6023777
Email: info@alimentazionepersonalizzata.com
Indirizzo: Via Marco Volpe 10/D Udine
P.IVA 02911310304

Iscriviti all'e-magazine

Iscriviti per ricevere la mia rivista on-line: riceverai consigli e articoli utili sulla nutrizione.