Vitamina D: perchè se ne parla tanto e fa bene alla salute

La vitamina D copre un importante ruolo per il corretto funzionamento dell’organismo.

Che cosa è la vitamina D e come avere i valori ematici nella norma?

La vitamina D è una vitamina liposolubile, ovvero che si scioglie nei grassi, come le vitamine A, E e K.

Questa molecola non si trova così disponibile nel cibo, a differenza di altre vitamine. La maggior fonte di approvvigionamento di questa vitamina è invece la luce solare. I cibi che comunque la contengono maggiormente rispetto ad altri sono: latte e derivati, pesce, tuorlo d’uovo e alcuni funghi.

Un’esposizione quotidiana al sole di circa 15-20′ a livello di mani, braccia e viso, nelle regioni dal clima mite o temperato, può assicurare il giusto livello di vitamina D. Tuttavia, l’invecchiamento cutaneo, l’inquinamento, condizioni metereologiche infauste e altri fattori, riducono drasticamente la possibilità di produrre vitamina D attraverso la luce solare, motivo per cui sono spesso necessari gli integratori, soprattutto in inverno.

In caso di insufficiente esposizione solare o di conclamati bassi livelli nel sangue, il medico prescrive integratori che possono contenere fino a trecento-mila unità internazionali (U.I.) di vitamina. In alternativa, sono disponibili anche compresse con dosaggi più bassi e assunzione giornaliera, anzichè settimanale o mensile.

Quali sono le principali funzioni della vitamina D?

Livelli alti di questa molecola che non superano i livelli di tossicità sono stati associati a:

  • La salute di ossa e denti
  • La prevenzione di alcuni tumori
  • Riduzione dei rischi associati a malattie cardiovascolari
  • Miglioramento del sistema immunitario
  • Miglioramento dell’umore
  • Riduzione dei sintomi della depressione
  • Riduzione delle fratture a vertebre e bacino negli anziani

Domande frequenti

  • È vero che la vitamina D, se presa continuativamente, migliora l’umore?
    Ci sono stati studi che mostrano queste evidenze, ma non la possiamo ancora definire una vera a propria terapia.
  • Esiste il rischio di assumerne troppa con gli integratori?
    Non sono noti effetti tossici. In ogni caso il dosaggio deve essere affidato ad un professionista.
  • Quali sono i rischi legati alla carenza?
    Ci si ammala più spesso, le ossa si indeboliscono e si può percepire una maggiore stanchezza.
  • Fare le lampade artificiali aumenta i livelli di vitamina D?
    Sì, in parte. Sarebbe meglio uscire all’aria aperta però perchè, in sinergia con gli effetti di questa vitamina, gli effetti possono essere migliori sul corpo e, soprattutto, sulla mente.

Da quanto tempo non misuri i tuoi valori ematici?

Ogni 1-2 anni sarebbe bene tenersi monitorati!

Dr.ssa Francesca Simonella

Biologa Nutrizionista

www.alimentazionepersonalizzata.com

Mi presento, sono Francesca Simonella

Sono Francesca Simonella, Biologa Nutrizionista specializzata in strategie per promuovere e mantenere il cambiamento del comportamento alimentare in pazienti sani, malati e/o con esigenze particolari. Sono iscritta all’albo americano dei Registered Dietitian Nutritionist. Negli USA mi sono specializzata, ho seguito pazienti di ogni tipo come dietologo/dietista, fatto ricerca sul comportamento alimentare e insegnato un corso di nutrizione all’università. Sono attiva come International Affiliate of American Academy of Nutrition &Dietetics. 

Contatti

Telefono: 324 6023777
Email: info@alimentazionepersonalizzata.com
Indirizzo: Via Marco Volpe 10/D Udine
P.IVA 02911310304

Iscriviti all'e-magazine

Iscriviti per ricevere la mia rivista on-line: riceverai consigli e articoli utili sulla nutrizione.